IL CLIMA STA CAMBIANDO? ANCHE LA CONCIMAZIONE DEVE CAMBIARE

IL CLIMA STA CAMBIANDO? ANCHE LA CONCIMAZIONE DEVE CAMBIARE

Le trebbiature dei cereali autunno vernini stanno volgendo al termine in tutti gli areali e si possono già tirare le somme di un’annata molto particolare, caratterizzata da prolungata siccità e da un elevato prezzo dei fertilizzanti.

Le produzioni sono inferiori alla media degli ultimi anni, con diminuzioni che vanno dal 10-15% per le zone più fertili e irrigue, al 50-60% per quelle più svantaggiate e aride. Sicuramente gli effetti del cambiamento climatico hanno influito negativamente sulle rese, ma a ciò si è aggiunta anche la scelta di molti cerealicoltori di non effettuare la concimazione pre semina per via delle elevate quotazioni dei concimi. Ciò ha fatto sì che lo stato nutrizionale della coltura sia stato insufficiente a programmare una buona produzione e, anche a causa della scarsa piovosità, gli apporti azotati effettuati in primavera non sono stati sufficienti a recuperare il deficit nutrizionale. La carenza idrica e le elevate temperature raggiunte durante la maturazione lattea hanno completato il quadro.

Leggi qui l’intero articolo

Add a Comment

Your email address will not be published.


Notice: Undefined index: total_count_position in /home/unimerfertilizza/public_html/wp-content/plugins/social-pug/inc/functions-frontend.php on line 46
shares