BIOUNIMER

ENDURANCE N8

CONCIME ORGANICO AZOTATO

MISCELA DI CONCIMI ORGANICI AZOTATI

CON FERRO (Fe), ZINCO (Zn)

CONSENTITO IN AGRICOLTURA BIOLOGICA

 

ENDURANCE N8 è un concime organico azotato studiato per conseguire una cessione azotata modulata completa.

 

 

Confezioni: kg 25-500
Forma fisica: minicubetti

 

L’azoto organico di ENDURANCE N8 è di origine proteica derivato da farina di carne con un significativo contenuto di sangue. La farina di carne è caratterizzata dalla presenza di amminoacidi quali glicina, prolina, alanina, acido glutammico ed idrossiprolina, oltre a fosfato di calcio. Questi elementi vengono messi a disposizione della coltura con gradualità ad opera della microfauna presente nella componente organica matura (letame essiccato).

Il sangue contenuto nella miscela contiene proteine allo stato nativo, fonte di azoto organico altamente biodisponibile per l'attività dei microrganismi del terreno, oltre alla forma naturale di ferro, anch'essa biodisponibile al massimo grado.

La presenza di una rilevante frazione di grassi facilita la miscela con il letame, dando così origine ad un prodotto in grado di garantire un'elevata resa agronomica di tutte le colture.

 

Prodotto ottenuto unicamente a partire dai concimi organici azotati “consentiti in agricoltura biologica”.

  • Coltura: AGRUMI

    Agrumi: A fine inverno con interramento.

  • Coltura: CEREALI

    Frumento tenero, duro e orzo: In epoca estivo-autunnale interrato con le lavorazioni preparatorie.

    Mais da granella, Mais ceroso: Alla preparazione del terreno con interramento.

  • Coltura: FRUTTIFERI

    Fruttiferi: In epoca autunnale con interramento.

  • Coltura: ORTICOLE

    Orticole: Interrato con le lavorazioni preparatorie del letto di semina integrate da apporti minerali NPK sia in concimazione di fondo che in fertirrigazione.

  • Coltura: RISO

    Riso: Dopo l’aratura interrato con i lavori preparatori di fine inverno.

  • Coltura: VITE DA TAVOLA

    Vite: In epoca autunnale o invernale con interramento

Nota

Le indicazioni di riferimento per le singole colture sono prettamente orientative e modificabili, in relazione ai fabbisogni, ai livelli di fertilità ed alle disposizioni previste dalle varie normative.

Fertilizzanti organici o ammendanti/ per almeno 21 giorni dopo l’applicazione è vietato alimentare gli animali d’allevamento con piante erbacee assunte attraverso il pascolo o somministrate dopo essere state raccolte.

Non disperdere il contenitore nell’ambiente. Evitare il contatto con gli occhi e con la pelle.